Blog

 Blog

Ordini elettronici della Sanità (NSO), la guida dettagliata

Un'altro passo importante per la digitalizzazione dell'Impresa

Dal 1 ottobre 2019 il Decreto del Ministro dell’’Economia e delle Finanze del 7 dicembre 2018 ha previsto che tutti gli ordini di acquisto effettuati dagli Enti del Servizio Sanitario devono essere creati esclusivamente in uno specifico formato elettronico e trasmessi tramite il Nodo di Smistamento degli Ordini (NSO).

 

Cosa significa ordine elettronico degli Enti Pubblici (Sanitari)?


Gli ordini elettronici degli Enti Pubblici (al momento del Servizio Sanitario Nazionale) sono gli ordini che devono emettere ai propri fornitori gli Enti o chi effettua acquisti per conto dell'Ente. Questi ordini devono essere creati in uno specifico formato (XML UBL PEPPOL).

In questo caso le regole definite dalla normativa sono simili a quelle previste per la fattura elettronica:

  • creare il documento in uno specifico formato elettronico (in caso di ordine elettronico il formato è XML con lo standard UBL PEPPOL);
  • inviare il documento elettronico ad una piattaforma che si occupa dello smistamento del documento (in caso di ordine elettronico la piattaforma si chiama NSO ed è gestito dal Ministero delle Finanze);
  • conservazione a norma di legge dei documenti elettronici 

 

L'ordine elettronico deve essere inviato al sistema NSO (Nodo Smistamento Ordini) che come detto è simile allo SDI (Sistema di Interscambio) che è la piattaforma per l'invio della fattura elettronica. 

Il documento deve essere creato dall'Ente con specifici programmi che permettono di crearlo in formato XML UBL PEPPOL e contenere le stesse informazioni dell'ordine cartaceo. Proprio perché creato in questo formato particolare anche chi lo riceve deve avere un programma specifico per leggere, stampare o meglio per gestire l'ordine. 

L'informazione particolare che deve contenere l'ordine elettronico rispetto all'ordine cartaceo è l'indirizzo telematico del destinatario (codice identificativo NSO).

Qual è il formato corretto dell'ordine elettronico?

 

La normativa ha definito che il formato da utilizzare per l'emissione dell'ordine elettronico è XML UBL sviluppato nell'ambito del progetto europeo PEPPOL (Pan-European Public Procurement On-line, una rete digitale di scambio dati per la gestione degli acquisti pubblici in ambito europeo). 

Il file del documento è composto da una busta di trasmissione e da corpo del messaggio. La busta di trasmissione contiene i dati di indirizzo del mittente e del destinatario. Il corpo del messaggio contiene i dati di dettaglio dell'ordine (descrizione del bene o della prestazione, la quantità, prezzo, ecc.).


 

 

Cos'è l'NSO e cosa fa?

 

Come detto in precedenza l'NSO è la piattaforma alla quale l'Ente Pubblico (dal 1 ottobre 2019 solo del Servizio Sanitario Nazionale) deve inviare l'ordine elettronico. In questo modo è lo stesso NSO, che riceve l'ordine elettronico, che lo consegna al destinatario (il fornitore). L'NSO gestisce lo scambio dei documenti tra clienti e fornitori (proprio come il Sistema di Interscambio/SDI per la fattura elettronica). Questa piattaforma Ministeriale ha lo scopo di monitorare la spesa sanitaria. 

Le funzioni svolte dall'NSO sono:

  • ricevere l'ordine ed assegnare ad esso un numero identificativo univoco;
  • verificare la validità dell'ordine (verifica se sono rispettate tutte le regole tecniche definite dalla normativa per la creazione del file);
  • recapitare il documento al destinatario.

 

 

Quando è obbligatorio emettere/ricevere l'ordine elettronico?

 

L'ordine elettronico, a partire dal 1 ottobre 2019, deve essere emesso obbligatoriamente, secondo le regole descritte in precedenza, sia dagli Enti Pubblici (al momento del Servizio Sanitario Nazionale) che da chi effettua gli ordini per conto dell'Ente. Allo stesso modo, è importante chiarire che di conseguenza, il fornitore è obbligato a ricevere l'ordine in formato elettronico. 

 

Cosa succede se non viene emesso l'ordine in formato elettronico?

 

Se non viene emesso l'ordine dall'Ente del Servizio Sanitario Nazionale non potrà essere pagato, l'Ente ha bisogno che nella fattura siano presenti i riferimenti dell'ordine elettronico. 

Il Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 7 dicembre 2018 infatti specifica che gli Enti non possono dare corso alla liquidazione ed al successivo pagamento delle fatture che non contengono i riferimenti dell'ordine elettronico. Quindi senza ordine elettronico la fattura elettronica non è pagabile. 

Fonte normativa 

Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 7 dicembre 2018

 

 

Quali sono le tipologie di ordine elettronico? 

 

Le regole definite dal Ministero dell'Economia e delle Finanze hanno specificato 3 tipologie di ordine elettronico:

 

  • Ordinazione semplice

In questo caso l'ordine viene trasmesso dal cliente al fornitore che non può inviare risposte tramite l'NSO ma solo nei modi tradizionali (e-mail, telefono, fax, ecc.);

  • Ordinazione completa.

Il cliente trasmette l'ordine all'NSO ed il fornitore ha la possibilità di inviare risposte sempre tramite l'NSO. In questo caso il cliente può a sua volta inviare un ordine di riscontro tramite l'NSO. 

  • Ordinazione pre-concordata.

Rispetto ai precedenti casi, in quest'ultimo è il fornitore che emette un ordine al cliente perché concordato e pre-autorizzato. A questo punto l'Ente Pubblico risponde con un documento di riscontro al fornitore per conferma. 

 

 

Come inviare gli ordini all'NSO?

 

Gli Enti del Servizio Sanitario Nazionale possono inviare gli ordini elettronici all'NSO (esclusivamente nel formato specifico) tramite una delle seguenti 5 modalità:

 

  1. tramite portale web accreditandosi al portale web del Ministero dell'Economia e Finanze
  2. tramite la propria PEC inviando il file come allegato del messaggio di posta all'indirizzo indicato nelle specifiche tecniche del Ministero nso@pec.sogei.it;
  3. tramite webservices;
  4. tramite protocollo FTP
  5. tramite infrastruttura di rete PEPPOL

Le ultime tre modalità devono ovviamente essere gestite da un intermediario specializzato che si occuperà dell'invio del file dell'ordine elettronico all'NSO. Per fare quindi in modo che l'NSO recapiti l'ordine al destinatario è necessario che l'ente inserisca all'interno dello stesso l'indirizzo telematico/codice destinatario Ordini NSO.

Se sei quindi il fornitore di un Ente del Servizio Sanitario Nazionale ricorda di comunicare al tuo cliente la modalità di ricezione dell'ordine elettronico. Comunica il tuo indirizzo telematico di ricezione/codice destinatario NSO.

Per sapere come ricevere gli ordini elettronici con fatturapertutti clicca qui

 

Con fatturapertutti sei pronto a gestire da subito gli ordini elettronici trasmessi all'NSO, potrai ricevere gli ordini elettronici della Pubblica Amministrazione che ti ha inoltrato l'NSO, potrai stampare gli ordini elettronici e gli stessi ordini elettronici ti verranno conservati a norma di legge. 

 

 

I benefici dell'ordine elettronico 

 

I benefici per gli Enti del Sevizio Sanitario Nazionale sono sicuramente l'aumento della trasparenza nella gestione, il miglioramento dell'efficienza, la riduzione dei costi e dei tempi di pagamento verso i fornitori. 

I benefici  per i fornitori degli Enti del Servizio Sanitario Nazionale sono la migliore gestione del processo di consegna, la riduzione dei costi, la riduzione degli scarti delle fatture elettroniche e la relativa riduzione dei tempi di incasso.

Per entrambi i soggetti si ridurranno quindi gli errori e le relative perdite di tempo con una semplificazione notevole di tutti i passaggi presenti in un rapporto di scambio tra cliente e fornitore.

Questi benefici porteranno una maggiore competitività del mercato, in quest'ottica il Ministero prevede anche l'introduzione del Documento di Trasporto in formato elettronico.

E' importante capire che la tecnologia all'interno dell'azienda è un elemento indispensabile per riuscire ad affrontare il futuro con maggiore efficienza, efficacia, qualità e redditività. L'atteggiamento sbagliato è quello di considerarla un elemento imposto da altri da dover accettare malvolentieri. 



Per approfondimenti vedi anche:

Ordine elettronico dal NSO (nodo smistamento ordini) - guida e istruzioni operative

Come ricevere gli ordini di acquisto elettronici della Pubblica Amministrazione (settore sanitario)

Scarica il tuo canale di trasmissione per ricevere gli ordini dall'NSO (Nodo Smistamento Ordini)

Cos’è il codice identificativo/destinatario NSO (canale ricezione ordini NSO)

 

Con fatturapertutti puoi emettere da subito tutte le tue fatture in modo semplice e veloce, le gestirai in modo ordinato e sempre con la possibilità di avere numerose statistiche dei tuoi dati. 

 

Prova Gratis 60 giorni

 


Stampa
Data: set 23, 2019,
Categorie: Normativa, News,
Commenti: 0,
Valutazione:
5.0

Commenta

Nome:
Email:
Commento:
Aggiungi commento

Partecipa alla community