Blog

 Blog

Settembre 2016: Strutture autorizzate e non accreditate è il momento di registrarsi sul Sistema Tessera Sanitaria

Il decreto n. 187 del 02 agosto 2016, pubblicato sulla gazzetta ufficiale dell’11 agosto 2016, stabilisce le modalità di trasmissione dei dati delle spese sanitarie sostenute dai cittadini a partire dal 1° gennaio 2016.

Le strutture sanitarie autorizzate quali: 

  • Laboratori di analisi, Ambulatori e Poliambulatori
  • Strutture psichiatriche e per disabili
  • Strutture per tossicodipendenze e strutture per malati di AIDS
  • Strutture per anziani
  • Case di cura private
  • Strutture pubbliche
  • etc.

devono richiedere, entro il 30 settembre, al Ministero dell’economia e delle finanze, tramite le specifiche funzionalità del Sistema Tessera Sanitaria, le credenziali di accesso al Sistema Tessera Sanitaria

In particolare per le strutture sanitarie autorizzate, la procedura prevede che il legale rappresentante o, in alternativa, il direttore sanitario della struttura possa attivare il procedimento di richiesta delle credenziali, accedendo in un’apposita area del Sistema TS e inserendo i dati della struttura che rappresenta o dirige. La funzione di abilitazione prevede l’inserimento da parte del soggetto richiedente (legale rappresentante o, in alternativa, il direttore sanitario della struttura) delle seguenti informazioni 

  • Codice Fiscale soggetto responsabile dell’invio
  • Codice Fiscale Legale Rappresentante (soggetto richiedente)
  • Numero tessera sanitaria
  • Data scadenza tessera sanitaria
  • Codice Fiscale Direttore Sanitario
  • Partita IVA 
  • Codice Attività 
  • Casella di Posta (Indirizzo di Posta elettronica Certificata (PEC))
  • Codice Regione (dove è ubicata la struttura)
  • Ente Autorizzativo (che ha rilasciato l’autorizzazione all’esercizio dei servizi sanitari 
  • Numero Identificativo / Protocollo
  • Data Autorizzazione
  • Tipologia della struttura
  • Denominazione della struttura
  • Indirizzo 
  • Comune 
  • Provincia 

Il Ministero dell’economia e delle finanze, chiede agli Enti autorizzatori, di verificare, entro 30 giorni dalla data di richiesta, che le strutture che abbiano richiesto, le credenziali, risultino avere un’autorizzazione valida.

Ai fini delle predette verifiche, gli Enti autorizzatori, rendono disponibili, entro il 30 settembre 2016 gli elenchi aggiornati delle strutture autorizzate di propria competenza.

Sulla base dell'esito della verifica il Ministero dell’economia e delle finanze così procederà:

  • in caso di esito positivo, invia alla struttura le credenziali
  • in caso di esito negativo ovvero di mancata comunicazione dell’esito da parte degli Enti autorizzatori, comunica alla struttura di non poter rilasciare le credenziali

Per visualizzare la soluzione di Fatturapertutti clicca qui

Stampa

Documenti scaricabili

Commenta

Nome:
Email:
Commento:
Aggiungi commento

Partecipa alla community