Blog

 Blog

Come si fa la fattura elettronica ad un soggetto estero? Come si invia? Qual è il codice destinatario da utilizzare? Si deve fare l’esterometro?

Come si fa la fattura elettronica ad un soggetto estero? Come si invia? Qual è il codice destinatario da utilizzare? Si deve fare l’esterometro?

La fattura elettronica tra privati diventerà obbligatoria dal 1 gennaio 2019, questo significa, secondo quando stabilito dall'Agenzia delle Entrate, che la fattura deve essere creata in un formato/standard informatico specifico (chiamato XML). Questo documento elettronico deve essere firmato digitalmente (da chi emette o da un intermediario) e deve essere inviato al Sistema di Interscambio (sistema dell'Agenzia delle Entrate che si occupa di consegnare la fattura al destinatario).

Nello specifico, la normativa che ha introdotto l'obbligo della fattura elettronica per la vendita di beni e per le prestazioni di servizi tra privati è la Legge di Bilancio 2018 precisando che quest'obbligo è relativo a chi risiede nel territorio italiano. In base a questa precisazione non è obbligatorio che un'impresa italiana od un professionista italiano emetta la fattura elettronica ad un suo cliente estero e non è obbligatorio per un'impresa straniera emettere la fattura elettronica ad un'impresa italiana. 

Se tu hai un'impresa o sei un professionista ed hai partita IVA e devi emettere fattura ad un'impresa straniera avrai però sicuramente convenienza ad emettere fattura elettronica perché eviterai un altro obbligo previsto dalla legge il cosiddetto esterometro (invio dati mensile delle operazione con l'estero). 


Come si fa la fattura ad un'impresa straniera?

Nel caso quindi della fattura elettronica ad un' impresa o professionista esteri la fattura deve essere fatta sempre nello stesso formato XML della fattura elettronica emessa alle imprese o professionisti italiani, ovviamente la partita IVA del soggetto avrà i primi due caratteri che identifica la nazionalità (come da tabella codici ISO 3166-1 alpha-2).

 

Come si invia e qual è il codice destinatario del soggetto estero da inserire nella fattura elettronica?

La fattura elettronica emessa ad un'impresa o professionista esteri deve essere inviata sempre al Sistema di Interscambio e l'unica particolarità che deve avere è quella che in questo caso bisogna indicare come codice destinatario XXXXXXX. 

In questo caso specifico la normativa dice che al tuo cliente estero dovrai continuare a consegnare la fattura in modo tradizionale (ad esempio cartaceo, PDF).
Fatturapertutti ti permetterà di creare il PDF della fattura e di inviargliela via email.

Per approfondimenti vedi:
Stampa la fattura con il modello che preferisci

Invia il tuo documento per email

Fatturapertutti ti permette di emettere, ricevere e conservare a norma in modo molto facile tutte le tue fatture elettroniche comprese quelle ad imprese o professionisti stranieri.

Per approfondimenti in merito puoi leggere l'articolo "Come fare la fattura elettronica tra privati B2B. La guida passo a passo"

Fatturapertutti non ti permette solo di emettere o ricevere le fatture elettroniche ma ti da anche la possibilità di consultare l'estratto conto dei tuoi clienti e dei fornitori oltre a diverse statistiche relative ai tuoi dati (fatturato, statistica migliori clienti, ecc.)

 

 

Perché fatturapertutti ?

Perché su un'unica piattaforma in cloud emetti le tue fatture tradizionali ed elettroniche, stampi i tuoi documenti, controlli gli stati di invio delle fattura elettroniche, conservi a norma e molto altro ancora. 

In più con la gestione contabile integrata, la verifica dell'estratto conto diventa ancora più rapida e precisa. 

Se vuoi una gestione completa, facile, veloce ed efficiente fatturapertutti è la soluzione giusta per te!

Gestisci il processo e non ti limitare al singolo evento!


Stampa
Data: ott 26, 2018,
Categorie: FAQ, Blog, News,
Commenti: 0,
Autore: Claudio
Valutazione:
3.0

Commenta

Nome:
Email:
Commento:
Aggiungi commento

Partecipa alla community