Blog

 Blog

Fattura elettronica tra privati: arriva l’autorizzazione UE

Fattura elettronica tra privati: arriva l’autorizzazione UE

Approvata la richiesta dell'Italia, dal 1° Luglio 2018 confermata la fattura elettronica carburanti

 

La fattura elettronica obbligatoria tra privati fa un altro passo avanti, il Consiglio dell'Unione Europea, con la Decisione di Esecuzione (UE) 2018/593 ha autorizzato l'Italia ad introdurre in modo generalizzato la fattura elettronica per tutte le operazioni tra privati. 

Con questo passaggio si conferma, ulteriormente quindi, l'introduzione dell'obbligo dal 1 Luglio 2018 della fattura elettronica nel settore dei carburanti. Chi effettuerà quindi la vendita di carburante dal 1 Luglio 2018 dovrà emettere la fattura elettronica e di conseguenza chi acquisterà carburante dal 1 Luglio 2018 dovrà organizzarsi per la ricezione della fattura elettronica



Fatturapertutti facile ed efficiente
software in cloud
Usa Fatturapertutti per gestire la fatturazione elettronica, la contabilità e altro

   Registrati Gratuitamente   

 

 

Come previsto, il Consiglio dell'Unione Europea ha concesso l'autorizzazione dal 1 Luglio 2018 fino al 31 Dicembre 2021 valutando positivamente diversi fattori, elencando nel documento di Decisione di Esecuzione le considerazioni che hanno portato a confermare l'autorizzazione, tra di esse ne esponiamo alcune:

  • l'Italia sostiene che il ricorso alla fatturazione elettronica obbligatoria, in base alla quale le fatture sono presentate attraverso lo SdI, consentirebbe all'amministrazione tributaria italiana di acquisire in tempo reale le informazioni contenute nelle fatture emesse e ricevute dagli operatori;
  • l'Italia ritiene che l'introduzione di un obbligo generalizzato di fatturazione elettronica risulterebbe di aiuto nella lotta alla frode e all'evasione, imprimerebbe un impulso alla digitalizzazione, e semplificherebbe la riscossione delle imposte;
  • l'Italia sostiene che il lavoro preparatorio per l'introduzione della fatturazione elettronica obbligatoria è già stato compiuto sulla base dell'uso facoltativo del sistema SdI esistente, garantwnso una transizione agevole verso la fatturazione elettronica, limitando nel contempo l'incidenza della misura speciale sui soggetti passivi;
  • tale misura speciale non dovrebbe incidere sul diritto del consumatore di ricevere fatture in formato cartaceo nel caso di operazioni intracomunitarie.

 

La richiesta dell'Italia va in deroga alla direttiva europea 2006/112/CE (disciplina IVA) che prevede l'introduzione della fattura elettronica tra privati solo se c'è accordo tra le parti (cedente/fornitore/prestatore e committente/cliente). Dopo il 31 Dicembre 2021 infatti l'Italia dovrà presentare una relazione sul funzionamento e sull'efficacia della misura e solo in quel caso potrà richiedere un'ulteriore proroga.

 

Su fatturapertutti emettere una fattura elettronica tra privati è semplicissimo per approfondire clicca qui

Registrati subito su fatturapertutti per emettere in modo semplice e rapido i tuoi documenti,crea il tuo account su fatturapertutti e dopo avere ricevuto le credenziali di accesso completa la tua registrazione con tutti i dati richiesti.

Stampa
Data: apr 20, 2018,
Categorie: Normativa, News,
Commenti: 0,
Autore: Claudio

Commenta

Nome:
Email:
Commento:
Aggiungi commento

Partecipa alla community