Manuale

 Manuale

Quando bisogna emettere una nota di credito ?

La fattura elettronica con stato "Accettato" o "Decorrenza Termini", viene considerata dal Sistema di Interscambio conclusa e non più modificabile. 

Se il committente richiede delle variazioni su una fattura elettronica conclusa si deve procedere con l'emissione di una nota di credito a storno totale della fattura errata e all'emissione di una nuova fattura conforme alle richieste del committente.

La nota di credito deve essere gestita esattamente come una fattura elettronica e, per crearla in modo rapido, si può duplicare dalla fattura da stornare. Clicca qui e leggi come fare

Dopo la Duplica si deve variare il tipo di documento da "Fattura" a "Nota credito". 

Non è necessario modificare le altre informazioni, ma è opportuno inserire nella causale del documento una nota, come ad esempio: “Nota di credito a storno totale della fattura n. del ”, per indicare al committente i riferimenti del documento precedente. 
Procedere con la "Convalida" per verificare tutte le informazioni visualizzate nell'anteprima del documento.

Per ulteriori approfondimenti sulla nota di credito: Clicca qui e leggi come fare.

Dopo l’emissione della nota di credito, se si deve emettere una nuova fattura, si può fare la duplica del documento di origine e apportare le correzioni.

 

Stampa
Data: set 28, 2016,
Commenti: 0,
Autore: Cettina

Commenta

Nome:
Email:
Commento:
Aggiungi commento