Blog

 Blog

La Conservazione Sostitutiva delle Fatture Elettroniche

Fattura Per Tutti garantisce la conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche secondo le norme sotto citate, il servizio ti servirà a tre mesi dalla prossima dichiarazione dei redditi

Non preoccupatevi di risolvere oggi il problema della Conservazione Sostitutiva, perché la conservazione di libri, registri e anche fatture elettroniche si effettua con cadenza annuale entro tre mesi dal termine di presentazione della dichiarazione dei redditi (nella maggior parte dei casi a partire da Settembre 2015) come indicato nel comma  4-ter, art. 7 del decreto-legge 10 giugno 1994, n. 357,  a cui fa riferimento l’articolo 3, comma 3 del DECRETO 17 giugno 2014 del Ministero dell'Economia e delle Finanze, recante le disposizioni in tema di “Conservazione dei documenti informatici, ai fini della loro rilevanza fiscale”.

La Conservazione Sostitutiva sarà obbligatoria solo per le Fatture Elettroniche, se fanno parte di un sezionale IVA separato.

Questo vuol dire che se le tue fatture elettroniche fanno parte di un sezionale IVA diverso da quelle cartacee (cioè con una numerazione differente), dovrai conservare a norma solo quelle elettroniche.

Ma se le fatture elettroniche fanno parte dello stesso sezionale IVA di quelle cartacee dovrai digitalizzare quelle cartacee e conservare a norma sia quelle cartacee che quelle elettroniche. 

 

Stampa
Data: nov 11, 2014,
Categorie: Blog, Normativa, News,
Commenti: 1,

Documenti scaricabili

1 commenti all'articolo "La Conservazione Sostitutiva delle Fatture Elettroniche"

silvia, 23/01/2015 08:06

Grazie per l'articolo chiarissimo e con i riferimenti di legge!

Commenta

Nome:
Email:
Commento:
Aggiungi commento

Partecipa alla community